Mo: Netanyahu, non servono Conferenze ma negoziati diretti

(ANSAmed) – TEL AVIV, 2 GIU – “La strada per la pace non passa per conferenze internazionali che cercano di imporre un accordo, che rendono le richieste palestinesi ancora più estreme e allontano la pace”. Così il premier israeliano Benyamin Netanyahu è tornato a criticare il summit dei ministri degli esteri di 27 paesi (Usa inclusi) che apre domani a Parigi nell’ambito dell’iniziativa francese di una Conferenza per riavviare le trattative di pace. “Se i paesi riniti a Parigi vogliono veramente far avanzare la pace – ha spiegato Netanyahu – dovrebbero unirsi al mio appello nei confronti del presidente palestinese Abu Mazen di arrivare a trattative dirette. Questa e’ l’unica strada per la pace, non ci sono alternative”.Al vertice di domani non parteciperanno nè israeliani nè palestinesi.

Condividi: