Picchia compagna e sua figlia, arrestato 39enne a Lecce

(ANSA) – LECCE, 3 GIU – Un uomo di 39 anni di Lecce è stato arrestato dagli agenti della locale Questura con l’accusa di aver picchiato e ferito la compagna, una polacca di 46 anni residente a Lecce da circa 12 anni, e la figlia 15enne della donna, intervenuta in difesa della madre. Entrambe sono state medicate in ospedale; la prognosi è di 21 giorni ciascuna. Motivo scatenante dell’aggressione sarebbe stata la fine della relazione sentimentale, ormai da qualche mese, che l’uomo non aveva mai accettato. La circostanza aveva inasprito i rapporti tra i due, e la donna sarebbe stata continuamente minacciata con frasi del tipo ‘ti taglio la testa, ti uccido, ti faccio sparire da Lecce, ti taglio le gambe’.

Condividi: