Napoli: rappresentante M5S, minacciata per “stop a santini”

(ANSA) – NAPOLI, 5 GIU – Minacciata per aver segnalato la presenza di persone che distribuivano “santini” elettorali fuori a un seggio, a Napoli: lo racconta A.S., 34 anni, rappresentante di lista per il Movimento 5 Stelle, alla scuola Casanova, in piazza Cavour, che – spiega – oggi è stata minacciata da alcune persone alle quali aveva fatto notare che non si può distribuire materiale elettorale il giorno del voto. E’ uno degli episodi segnalati a Napoli dove il voto per il rinnovo del consiglio comunale si sta svolgendo in un clima caratterizzato dal timori di brogli, disagi e accuse reciproche fra gli opposti schieramenti. I Verdi denunciano episodi di compravendita di voti (“15 euro per un voto”), mentre il Comitato Lettieri Sindaco parla “ronde di estremisti e antagonisti fuori dai seggi” per influenzare il voto. Il Pd di Napoli denuncia che sul web è stato spacciato come scheda elettorale un semplice facsimile.

Condividi: