A Petra archeologi scorgono monumento sepolto di 2.150 anni

(ANSA) – AMMAN, 10 GIU – Un edificio monumentale forse di 2.150 anni fa sepolto sotto la sabbia presso il sito archeologico di Petra, in Giordania, è stato individuato dagli archeologi attraverso foto satellitari e aeree, che rivelano una grande piattaforma con tracce di un colonnato e di una scalinata. Secondo l’articolo pubblicato dall’organizzazione Usa American Schools of Oriental Research e ripresa da vari media, si tratta di una struttura che non assomiglia a nient’altro che si trovi a Petra, non è lontana dalla cittadina ma in un luogo di difficile accesso. Vari indizi che facevano presupporre l’esistenza di una struttura in quella zona, forse contemporanea o di qualche secolo successiva alla necropoli di tombe scolpite nella roccia dai Nabatei. Anche se nella zona non esiste nulla che abbia quelle dimensioni. La piattaforma misura circa 56 per 50 metri, con all’interno della superficie una piattaforma più piccola, quadrata, di circa 10 metri per lato, da cui parte una scalinata che discende verso est.

Condividi: