Bahrain: noto attivista diritti umani nuovamente arrestato

(ANSA) – DUBAI, 13 GIU – Nabeel Rajab, presidente del Centro per i diritti umani del Bahrain e noto attivista, è stato nuovamente arrestato dalle autorità del Bahrein dopo un blitz nella sua abitazione. Ma le accuse nei suoi confronti non sono molte chiare. Lo denuncia la famiglia, mentre la notizia non è stata ancora riportata dall’agenzia ufficiale del Paese o confermata dalle autorità. Rajab era stato imprigionato nel maggio del 2015 con l’accusa di aver offeso e insultato le autorità del Paese. Il 2 luglio dello stesso anno ricevette la grazia dal re, Hamad bin Isa Al Khalifa, per motivi di salute. Sin dagli anni Novanta, è stato una delle voci più critiche nel Bahrain, e nel mondo arabo in generale.

Condividi: