Tabaccaia uccisa: ripreso processo a porte chiuse ad Asti

(ANSA) – ASTI, 15 GIU – E’ ripreso questa mattina in tribunale ad Asti il processo, a porte chiuse e con rito abbreviato, a Pasqualino Folletto, reo confesso dell’omicidio della tabaccaia astigiana Maria Luisa Fassi, accoltellata con 44 fendenti il 4 luglio 2015 nel suo negozio di corso Volta. L’uomo è arrivato nell’aula uno accompagnato dalla polizia penitenziaria dal carcere di Ivrea dove è detenuto. Sono previsti la requisitoria del pm Luciano Tarditi, che potrebbe chiedere l’ergastolo, l’arringa difensiva e l’intervento del legale di parte civile. Davanti al giudice Alberto Giannone, gli avvocati Silvia Merlino e Stefano Romagnolo e il legale delle famiglie Fassi Vignale, Pierpaolo Berardi. (ANSA).

Condividi: