Comitato Lettieri, “aggredito verbalmente”

(ANSA) – NAPOLI, 19 GIU – Il Comitato Lettieri Sindaco ha reso noto, con un comunicato, che “a Pianura ragazzi con le magliette ‘Controllo Popolare’ hanno aggredito verbalmente Gianni Lettieri, mentre passeggiava tranquillamente con la figlia e dei cittadini lontano dai seggi, all’uscita da un bar”. “Poco dopo – riferisce sempre il Comitato Lettieri – hanno aggredito Marco Nonno e alcuni ragazzi, insultandoli verbalmente e strattonandoli fisicamente”. Per il comitato si è trattata di una aggressione “di stampo fascista”. Ma per i collettivi “Ex OPG Occupato-Je so’ pazzo” è una “bufala clamorosa” perché Lettieri è arrivato al seggio insieme al consigliere di destra Nonno e si “è avvicinato ai ragazzi del ‘controllo popolare’ che portavano le magliette “antimafia sociale” e gli ha intimato di toglierle. Poi, visto che le magliette restavano, non essendo un simbolo politico, ha iniziato una sceneggiata, cercando di provocare i ragazzi”. Inoltre Nonno avrebbe anche minacciato poco prima “di far arrivare ’20 camicie nere'”.

Condividi: