Marini, mondo globale ma Ue si restringe

(ANSA) – PERUGIA, 24 GIU – “Il mondo si fa globale e l’Europa si restringe”: la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini commenta così l’esito del referendum che ha detto sì all’uscita dell’Inghilterra dall’Europa. “Un risultato che mi riempie di tristezza” ha scritto la governatrice, Pd, sul suo profilo Facebook. “Ora vivremo una fase di incertezza – ha sottolineato Marini – e forse caos, penso alla economia, al mercato, ai giovani studenti Erasmus, ai lavoratori che vivono in Gb. Ma penso soprattutto all’infrangersi del sogno europeo, dell’allargamento come strategia per la democrazia, all’integrazione per garantire pace e stabilità”. Per la presidente umbra “si aprono ferite e crepe nel disegno europeo che pur nei vari stop and go è andato sempre avanti”. “Ci fermiamo – ha concluso Marini – mentre avanzano forze nazionaliste e populiste, il mondo si fa globale e l’Europa si restringe”.

Condividi: