Gay: Sala e Pisapia padrini del flashmob di Pride Milano

(ANSA) – MILANO, 24 GIU – L’ex sindaco Giuliano Pisapia e il suo successore Beppe Sala saranno “i padrini “del flashmob organizzato al termine del Milano Pride di domani. Ne dà notizia il direttore creativo dell’evento, Angelo Cruciani, spiegando che il loro sarà una sorta di “passaggio simbolico di consegne di fronte alla comunità lgbt”. Dopo i cartelli con i cuori del 2014 e il grande sì collettivo dello scorso anno, per chiudere il pride di domani Cruciani ha pensato di distribuire 100mila cartelli con le immagini di diversi modi di vivere l’amore: la donna single, l’uomo single, il transessuale, la coppia etero e quella bisessuale, la coppia lesbo e quella omosessuale, per formare “un ritratto sociale dell’amore della nuova era”. Insieme a Sala e Pisapia, anche Lodovica Comello sarà all”everybodypride’, lanciato da una campagna che ritrae una famiglia numerosa dove ognuno è idealmente madre, padre, figlio dell’altro e di tutti.

Condividi: