Rio: Tokyo risparmia, niente delegazione

(ANSA) – ROMA, 25 GIU – La spending review si declina anche in chiave olimpica e colpisce la capitale del Giappone, cui pure sono stati assegnati i Giochi 2020. La città di Tokyo ha infatti deciso di non mandare una missione a Rio de Janeiro in occasione delle prossime Olimpiadi estive. La decisione del Consiglio municipale di Tokyo è stata giustificata con la necessità di risparmiare. Ma è anche una risposta politica alle accuse, rivolte nelle scorse settimane al governatore della città Yoichi Masuzoe, che per questo si è dimesso dal’incarico, di un eccesso di spese e di costosi viaggi all’estero. L’amministrazione comunale ha perciò deciso un drastico taglio delle spese per viaggi e missioni all’estero, e la prima a farne le spese è stata quella in programma a Rio. Tuttavia, la capitale giapponese e futura ospitante delle Olimpiadi non sarà davvero assente da Rio, perchè alcuni consiglieri della municipalità hanno annunciato che andranno a Rio a spese proprie.

Condividi: