Mafia: scommesse corse clandestine, 24 ordinanze custodia

(ANSA) – MESSINA, 29 GIU – Polizia e Carabinieri hanno eseguito 24 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di presunti esponenti del clan mafioso Giostra di Messina, che avrebbero gestito un vasto giro di scommesse clandestine. L’operazione, coordinata dalla (Dda) di Messina, è stata condotta nelle province di Messina, Catania, Enna, Mantova e Cagliari. I destinatari del provvedimento (venti in carcere, tre ai domiciliari e uno con l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria) sono accusati di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, trasferimento fraudolento di valori, estorsione, detenzione illegale di armi, esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa, corse clandestine di cavalli e maltrattamento di animali, aggravati dalle modalità mafiose. Tra gli arrestati anche il vicepresidente del Messina Calcio Pietro Gugliotta, di 55 anni, ai domiciliari. L’avvocato Giovanni Bonanno, incaricato dell’amministrazione giudiziaria di due imprese confiscate nel 2012, ha invece l’obbligo di firma.

Condividi: