Referendum: Rosato (Pd), non si può ‘spacchettare’

(ANSA) – ROMA, 30 GIU -“Non ci sono gli estremi”. Così il capogruppo Pd alla Camera Ettore Rosato risponde a chi gli chiede di commentare la proposta di votare in parti separate al referendum sulle riforme costituzionali avanzata dai Radicali e da un gruppo di deputati di Scelta Civica arrivando all’incontro con i Comitati promotori dei referendum per il SI, per il NO e per la Libertà di voto. “Lo dice la norma stessa – prosegue Rosato – e la logicità della riforma, nonché il percorso che ha visto sei letture in Parlamento. La riforma ha una sua complessità da approvare così”.

Condividi: