Enrico Letta, è stato un errore personalizzare referendum

(ANSA) – ROMA, 30 GIU – “È stato un errore personalizzare il referendum, mettere insieme piani diversi: la riforma costituzionale, la vita del governo, il futuro del leader. Un errore clamoroso che può provocare altre ripercussioni. E nuovi danni”. Lo dice l’ex premier Enrico Letta, in un’intervista a L’Espresso in edicola il primo luglio. Si può rimediare? “I francesi dicono: non si rimette la schiuma nello spray. È complicato, ma decisivo per evitare altri sconquassi. Non sarebbe sbagliato pensare a spacchettare la riforma in più quesiti, per permettere agli elettori di discutere i singoli punti: il Senato, le regioni, come si fanno le leggi…”.

Condividi: