Bangladesh:Isis,volevamo uccidere stranieri ‘crociati’

(ANSA) – ROMA, 2 LUG – “Volevamo uccidere gli stranieri dei ‘Paesi crociati’ a Dacca”. E’ la rivendicazione del massacro in Bangladesh fatta dall’Isis e costato la vita a 20 ostaggi. Il commando che ha assaltato il caffè di Dacca era composto da cinque persone, di cui l’Isis ha pubblicato le foto con kefiah in testa e kalashnikov in mano. Lo riferisce il Site che rilancia le immagini.

Condividi: