Esamopoli Bari, prescrizione reati per 23

(ANSA) – BARI, 05 LUG – Il Tribunale di Bari ha dichiarato il non luogo a procedere per prescrizione di tutti i reati nei confronti di 23 imputati nel processo cosiddetto ‘Esamopoli’ sulla presunta compravendita di esami alla facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Bari, e ha assolto “perché il fatto non sussiste” il professor Antonio De Feo, all’epoca docente di Diritto del lavoro. I fatti contestati si riferiscono agli anni 2003-2006. Era stata la stessa Procura a chiedere al Tribunale di dichiarare la prescrizione dei reati: associazione per delinquere finalizzata a concussione (riqualificata in induzione indebita a dare o promettere utilità), corruzione, falso e rivelazione del segreto d’ufficio. Stando alle indagini della magistratura barese, che nel 2009 portarono all’arresto di 6 persone, esisteva un vero e proprio tariffario, con un costo tra i 700 e i 3mila euro per ogni esame superato.

Condividi: