Studente Usa: lo ha spinto in acqua ed è andato a dormire

(ANSA) – ROMA, 05 LUG – Dopo avere spinto Beau Solomon nel fiume, Massimo Galioto, il senzatetto fermato nella notte, non è fuggito ma è tornato a dormire nella tenda sulla banchina del Tevere assieme alla compagna. E’ quanto hanno accertato gli inquirenti che indagano sulla morte di Beau Solomon, lo studente statunitense trovato morto ieri nel fiume Tevere. Appariva ubriaco e barcollante Beau Solomon quando, in compagnia di due persone, ha raggiunto la banchina del fiume Tevere. A confermalo agli inquirenti della Procura di Roma alcuni testimoni. Secondo quanto accertato il giovane studente americano sarebbe stato abbordato da due persone con l’intento di derubarlo della carta di credito. I due avrebbero portato Solomon sulla banchina del fiume a pochi metri dal ponte Garibaldi e li lo avrebbero abbandonato dopo averlo derubato.

Condividi: