Pallavolo: Finlandia,restano in carcere cubani accusa stupro

(ANSA) – HELSINKI, 5 LUG – Il Tribunale penale del distretto di Pirkanmaa, in Finlandia, ha ordinato che restino in carcere almeno fino al 26 agosto, “per ulteriori approfondimenti del caso”, i sei componenti della nazionale cubana di volley arrestati per stupro nello scorso di week end. Scaduto il termine indicato, la polizia dovrà decidere se incriminarli o rilasciarli. I fatti sono accaduti in un albergo di Tampere, dove la nazionale cubana si trovava per una partita di World League, e la polizia specifica che “la donna coinvolta e i sei giocatori sono tutte persone in età adulta”. Questa decisione del tribunale mette a rischio la partecipazione di Cuba al torneo di pallavolo maschile di Rio 2016 (5-21 agosto), al quale la nazionale caraibica è qualificata, in quanto fra le persone in custodia ci sono almeno 4 titolari: il capitano Rolando Cepeda, Abraham Alfonso, Ricardo Calvo e Osmani Uriarte. Sono poi stati fermati, e restano in prigione nonostante siano teoricamente solo ‘testimoni del fatto’, anche Dariel Albo e Luis Soda.

Condividi: