Mafia: pm, inspiegabile sottovalutazione dei vertici Fiera

(ANSA) – MILANO, 07 LUG – Sarebbe stata una “inspiegabile sottovalutazione” che ha “facilitato l’inserimento di soggetti indagati per gravi reati in una società a partecipazione pubblica” quella dei vertici di Fiera che tramite la sua controllata Nolostand ha affidato lavori al consorzio Dominus, il cui amministratore di fatto era Giuseppe Nastasi, uomo, per altro, ritenuto vicino alla famiglia mafiosa degli Accardo. Lo scrivono i pm della Dda di Milano nella loro proposta di commissariamento di Nolostand avanzata nell’ambito dell’indagine che ieri ha portato all’arresto di 11 persone.

Condividi: