Reddito dignità: Emiliano, è strumento politico coesione

(ANSA) – BARI, 8 LUG – Il Reddito di dignità (Red), la misura di contrasto alla povertà e reinserimento sociale varata dalla giunta regionale pugliese, “è anche uno strumento politico di coesione sociale e di riconnessione alle istituzioni”. Lo ha sottolineato il presidente della Regione, Michele Emiliano, presentando oggi i primi due avvisi pubblici di Red. Emiliano ha rilevato che “l’economia italiana è ancora in uno stato di gravissima difficoltà, e una misura come questa è necessaria per consentire al periodo drammatico di passare senza danni ulteriormente catastrofici”. Il primo avviso pubblico è destinato ai cittadini e il secondo ai soggetti che ospiteranno i tirocini. Red, infatti, che prevede un contributo fino a 600 euro mensili per 20mila nuclei famigliari, in tutto 60mila pugliesi ogni anno, stabilisce anche uno scambio dei beneficiari con la comunità attraverso la prestazione di lavori e la partecipazione a corsi di formazione. Per il primo anno saranno stanziati complessivamente 100 milioni di euro.

Condividi: