Calcio: Palermo, Foschi, dimentichiamoci scorsa stagione

(ANSA) – PALERMO, 10 LUG – “Non si viene a Palermo in guerra, si viene a lavorare e tolte Sassuolo e Samp tutte hanno i nostri problemi. I palermitani sono stati abituati bene da Zamparini nei primi dieci anni. L’anno scorso è stato un po’ particolare, non dobbiamo partire da quello”. Lo ha detto il nuovo direttore sportivo del Palermo, Rino Foschi, presentato in Friuli dove i rosanero si riuniranno in serata per partire per l’Austria. “Per Iachini e per Ballardini è stato un anno difficile – ha spiegato – Ballardini ha fatto bene tanti anni fa ed è stato confermato. Lui si è salvato e merita la conferma, avendo un contratto in essere. Tra di noi si è pensato che lui potesse restare”. Foschi ha precisato che “non è il salvatore della patria. Quando sono andato via, è venuto Sabatini e ha fatto meglio. Ho avuto la possibilità di tornare e lo faccio con entusiasmo. Dimentichiamo il ciclo storico, sono un Foschi più vecchio”.

Condividi: