Calcio: Ancelotti, onore essere secondo italiano dopo Trap

(ANSA) – ROMA, 11 LUG – “Il Bayern è una delle squadre più titolate al mondo e questo è già un motivo per averla scelta”. Carlo Ancelotti, ex tecnico di Milan, Juventus, Chelsea, Psg e Real Madrid, ha spiegato così il suo approdo a Monaco. “Guardiola – ha poi rivelato nella conferenza stampa di presentazione – è stato molto carino: mi ha lasciato un messaggio sul muro. Io sono onorato di essere il secondo italiano ad allenare questo club e spero di lasciare un buon ricordo come ha fatto Trapattoni”. Poi, sul mercato: “Con Sanches e Hummels la società è stata bravissima, visto che erano molto richiesti. Benatia e Goetze? Li considero giocatori del Bayern. Il mercato, comunque, è aperto fino al 31 agosto”. “Siamo contenti di aver qui Ancelotti – è stato il benvenuto di Karl-Heinz Rummenigge – È l’uomo giusto per noi e può ripetere i successi delle ultime stagioni. La trattativa con Carlo? L’ho incontrato a Milano, gli ho chiesto di diventare nostro allenatore e lui ha risposto subito sì. Insomma, non è stata una cosa lunga”.

Condividi: