Sud Sudan: guerra, altri 36.000 profughi

(ANSA) – NEW YORK, 12 LUG – Circa 36 mila persone sono state sfollate in Sud Sudan da quando, la settimana scorsa nel Paese sono iniziati i violenti scontri in cui sono morte centinaia di persone. Lo hanno reso noto oggi le Nazioni Unite, precisando che circa 5.000 di esse hanno cercato rifugio in una struttura dell’Onu, a Juba, dove dal 2013 sono già stati accolti circa 28 mila profughi. “La situazione umanitaria è grave”, ha detto il portavoce del segretario generale Ban Ki-moon, Stephane Dujarric, aggiungendo che la gran parte dei profughi sono donne e bambini.

Condividi: