Nizza: rientra allarme ragazza cuneese, telefono era spento

(ANSA) – VENEZIA, 15 LUG – Una notte e una mattinata d’ansia, poi il lieto fine con la conferma che Elena Gallamini, una giovane cuneese in vacanza in Costa Azzurra, sta bene e non è stata coinvolta nell’attentato di Nizza. La ragazza – ha confermato la madre all’ANSA – non dava notizie di sé da circa tre giorni, il telefono era spento, e per rintracciarla, nel timore che potesse essere a Nizza, la sorella Cristina aveva lanciato un messaggio attraverso i social media e l’hashtag #research. Poco fa Elena ha contattato la sorella tramite Whatsapp e l’ha rassicurata sul fatto che lei e l’amico con cui è in vacanza stanno bene. I due si trovano ad Avignone, e, contrariamente al previsto, avevano scelto di non viaggiare lungo la costa ma di spostarsi verso l’interno per poi far rientro in Italia. (ANSA).

Condividi: