Esplosione Milano: Pellicanò chiede scarcerazione a Riesame

(ANSA) – MILANO, 18 LUG – Vuole essere scarcerato Giuseppe Pellicanò, finito a San Vittore lo scorso 1 luglio con l’accusa di strage per aver causato la fuga di gas che ha provocato l’esplosione della palazzina di via Brioschi a Milano, lo scorso 12 giugno, nella quale sono morti l’ex compagna del pubblicitario, Micaela Masella, e i giovani fidanzati marchigiani Chiara Magnamassa e Riccardo Maglianesi che abitavano nell’appartamento a fianco. I suoi legali, gli avvocati Giorgio Perroni e Francesco Giovannini, infatti, hanno depositato al Tribunale del Riesame un’istanza di revoca dell’ordinanza di custodia in carcere. La stessa difesa, da quanto si è saputo, si è riservata di depositare poi in udienza i motivi della richiesta di scarcerazione. La difesa potrebbe puntare, anche attraverso una richiesta di perizia psichiatrica, sull’accertamento di un vizio di mente. L’udienza davanti al Riesame non è ancora stata fissata.

Condividi: