Appropriazione indebita, indagati 4 membri comunità islamica

Pubblicato il 19 luglio 2016 da ansa

(ANSA) – PIACENZA, 19 LUG – E’ di appropriazione indebita aggravata in concorso l’accusa con la quale la procura di Piacenza ha iscritto nel registro degli indagati quattro membri della Comunità islamica piacentina. Nel mirino la gestione economica di “cospicui fondi provenienti dal Qatar dal 2010 al 2014 poi girati, almeno in parte, e con bonifici senza causale, ad altri centri”, come scritto nell’esposto che un gruppo di ex soci dell’associazione islamica, ormai noti come “dissidenti”, ha presentato in marzo. Per sostenere la presunta gestione economica non trasparente, gli ex hanno allegato documenti ora al vaglio dei carabinieri coordinati dal Pm Roberto Fontana. “Vorrei capire – aveva detto Yassine Baradai, direttore del centro, quando i dissidenti avevano denunciato la vicenda – su che basi queste persone sostengono la loro tesi, la GdF ha fatto diversi controlli e per loro tutti i bonifici e i movimenti sono regolari. Nelle assemblee vengono sempre mostrati i bilanci anno per anno e non abbiamo nulla da nascondere”. (ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

18:16Moro: parti offese, interroghiamo noi ex Br omertosi

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Morucci davanti la Commissione Moro è stato arrogante e omertoso. Chiederò a tutti i brigatisti di rendere interrogatorio promosso da indagini difensive della persona offesa". Lo annuncia l'avvocato Valter Biscotti, che rappresenta i familiari dei caduti in via Fani dopo la "sconcertante" audizione di ieri sera a San Macuto dell'ex "postino" delle Br. La difesa delle persone offese a questo punto intende intraprendere un'azione clamorosa:"chiederò come difensore della persona offesa di sentire in indagini difensive tutti i brigatisti del commando". "Se si rifiuteranno chiederò al PM di poterli interrogare. E li vorrò discutere se sia legittimo il loro ulteriore diniego di rispondere visto che oggi (esauriti i loro processi) sono solo persone informate sui fatti".

18:10Speleologia:Lombardia, scoperta nuova grotta sotto Grigna

(ANSA) - LECCO, 18 GEN - Importante scoperta in Lombardia degli speleologi del gruppo "InGrigna". Sono riusciti a scendere oltre nella grotta "W le donne" - nelle viscere della Grigna Settentrionale, una delle principali montagne della provincia di Lecco - e hanno scoperto una nuova galleria che hanno battezzato "L'autostrada del sole", alla profondità di meno 1150 metri, esplorando 400 nuovi metri di cavità. Il progetto nato un paio d'anni fa, consisteva nello svuotare un sifone con una pompa a manovella per avere la possibilità di andare oltre, un modus operandi del tutto particolare. Ci sono volute sette ore di pompaggio. Il gruppo è partito dal rifugio Bogani. La grotta "Viva le donne" è la seconda più profonda d'Italia, ha l'ingresso a quota 2170 metri e scende fino al "Ramo del cobra".(ANSA).

18:05Ragazza di 16 anni si taglia polso a scuola, non è grave

(ANSA) - LECCE, 18 GEN - Una ragazzina di 16 anni, studentessa di un liceo a Lecce, ha tentato di tagliarsi le vene del polso nel bagno della scuola. E' accaduto alla terza ora poco prima del compito in classe di Fisica in programma nella classe della ragazzina. E' stato il perdurare dell'assenza che ha allarmato il docente il quale ha chiesto ad una compagna di classe della 16enne di andare nella toilette dell'istituto per vedere cosa stesse accadendo. La 16enne era in bagno ancora lucida con la musica del cellulare diffusa ad alto volume. Per terra c'era sangue e la ragazzina aveva un taglio ad un polso. In ospedale dove la 16enne è stata condotta, i sanitari le hanno diagnosticato una lesione superficiale auto inferta sembrerebbe durante un attacco di ansia di cui sembra che la giovane soffra a causa di un lieve stato depressivo. Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri mentre la dirigente scolastica ha provveduto ad informare il Provveditore e il Tribunale dei Minorenni.

17:49Crolla tensostruttura adibita ad asilo nel maceratese

(ANSA) - PIEVE TORINA (MACERATA), 18 GEN - ''La neve, forse le scosse di oggi, hanno fatto crollare la tensostruttura provvisoria adibita ad asilo, e che per fortuna era deserta''. Lo dice il sindaco di Pieve Torina Alessandro Gentilucci, che è furioso per la carenza di aiuti ricevuti in questi giorni con l'emergenza neve: ''servono più Stato e meno burocrazia, altrimenti non so come andremo a finire qui. Ho 35 persone isolate nelle frazioni e non posso raggiungerle''. Secondo il sindaco anche altre tensostrutture si sono abbassate.

17:49Maltempo: Spagna nella neve, anche in spiaggia

(ANSA) - MADRID, 18 GEN - L'ondata di freddo siberiano colpisce anche la Spagna, dove neve e gelo da ieri occupano buona parte del paese. Le temperature sono scese fino a -21 gradi nei Pirenei, e la neve è scesa anche sulle spiagge della costa mediterranea vicino a Valencia e Alicante e nelle Baleari. Tutte le regioni del paese a parte le Canarie sono state poste oggi in allerta arancione dall'Agenzia metereologica Aemet per vento, neve e freddo intenso. A Dau, nei Pirenei della Catalogna settentrionale, vicino alla frontiera francese, il termometro è sceso questa mattina a -21,6 gradi.

17:33Terremoto: rintracciati 3 allevatori Marche

(ANSA) - ARQUATA DEL TRONTO (ASCOLI PICENO), 18 GEN - Sono stati rintracciati, e sono in buone condizioni di salute, i tre allevatori di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) che mancavano ancora all'appello dopo le scosse di terremoto di stamani. A questo punto, fa sapere la Protezione civile regionale, nella zona, dove le comunicazioni sono difficoltose a causa della neve, non ci sono più persone date per disperse.

17:32Regeni: Alfano, ci fermeremo solo davanti alla verità

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Sul piano della ricerca della verità sul caso di Giulio Regeni permettetemi di dire quello che Paolo Gentiloni disse da ministro degli Esteri: ci fermeremo soltanto quando la troveremo, quella vera e non quella di comodo". Lo ha detto il ministro Angelino Alfano al question time alla Camera. "Continueremo a seguire la strada della fermezza e della cooperazione - ha aggiunto - lo sforzo continuerà con la stessa determinazione che c'è stata sin qui. Fino adesso la collaborazione con la procura italiana e quella del Cairo ha prodotto dei risultati proficui".

Archivio Ultima ora