Rio 2016: Nadal, spero che stavolta vada tutto bene…

(ANSA) – ROMA, 20 LUG – “Speriamo che tutto vada bene, non come a Londra”. C’è un po’ di scaramanzia nelle parole di Rafa Nadal che andrà a Rio nella doppia veste di tennista in corsa per l’oro e di portabandiera della Spagna. Dalla sua Manacor, dove il 30enne maiorchino ha presentato un museo a lui dedicato, si dice entusiasta dell’avventura olimpica: “Spero di arrivare all’appuntamento ben preparato ma, come dico sempre, non c’è mai niente di sicuro in questa vita”. L’ottimismo comunque c’è e il recupero dall’infortunio al polso, che gli ha impedito di andare al Masters di Toronto e a Wimbledon, prosegue. “Mi sento bene – conferma il n.4 Atp – I tempi sono giusti: ci sono due settimane e mezzo prima del torneo olimpico. Gareggiare ai Giochi è un’esperienza rara nella carriera di un atleta: spero quindi che tutto vada bene e non come a Londra”. Dove Nadal già doveva sfilare come portabandiera della Spagna e vi dovette invece rinunciare per un infortunio che gli fece saltare l’appuntamento olimpico e anche una probabile medaglia.

Condividi: