Via con 4 mln oro, arrestato vigilante scomparso poi tornato

(ANSA) – AREZZO, 21 LUG – Antonio Di Stazio, 60 anni, il vigilante scomparso l’11 luglio in provincia di Arezzo, nella zona di Badia al Pino, con 50 chili di oro e poi riapparso martedì scorso a Lucca senza il prezioso metallo, è stato arrestato questa mattina dai carabinieri di Arezzo in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere del gip. L’arresto è stato disposto dopo che è stata modificata l’ipotesi di reato, passata da appropriazione indebita a furto aggravato. Il vigilante era scomparso mentre stava effettuando il servizio in compagnia di un collega. Quando quest’ultimo era sceso dal furgone per ritirare l’ultimo carico, Di Stazio era sparito con il furgone, ritrovato poi nei paraggi ma con la cassaforte vuota. Dopo una settimana in cui non aveva dato notizie di sè, il vigilante era ricomparso martedì a Lucca con il suo avvocato Marco Treggi. Le indagini vanno avanti per tentare di individuare eventuali complici e localizzare l’oro scomparso.

Condividi: