Calcio: De Laurentiis contro procuratore Higuain

(ANSA) – NAPOLI, 29 LUG – “Non ha una certa vergogna il suo procuratore quando dice che la squadra nella quale giocava, che lo ha messo nella condizione di segnare 38 gol, non era all’altezza?”. Questo l’attacco di Aurelio De Laurentiis a Nicolas Higuain, fratello e manager dell’attaccante argentino, che aveva nelle scorse settimane annunciato la volontà del Pipita di lasciare Napoli. “Non ha vergogna di dire, in pratica – spiega – che i compagni di Gonzalo erano scarsi, visto che il Napoli è stata la squadra che ha avuto il maggior numero di occasioni da gol in Italia, condizione fondamentale per consentire a un attaccante di segnare molti gol?”. De Laurentiis cita anche il ricorso contro la squalifica dopo il match con l’Udinese dello scorso campionato. “Abbiamo trascorso molto tempo insieme, anche recentemente, ad esempio un’intera giornata alla Disciplinare per cercare di rimediare alla squalifica di 4 giornate che aveva avuto nel pieno della lotta scudetto. Vi assicuro che quel giorno Gonzalo era molto sereno”.

Condividi: