Isis: Pentagono conferma, rapper Deso Dogg è vivo

(ANSA) – ROMA, 4 AGO – Deso Dogg, nome d’arte dell’ex rapper berlinese Denis Cuspert divenuto una delle figure di primo piano dell’Isis, non è stato ucciso nel raid del 16 ottobre scorso in Siria. Lo riferisce il Pentagono Usa, precisando che Deso Dogg è scampato al raid nei pressi di Raqqa ed è vivo. Un mese dopo il raid, lo Spiegel pubblicò la notizia che il rapper non era stato ucciso, citando fonti dei servizi di sicurezza tedeschi. (ANSA)

Condividi: