Rifiuti Roma: sindaci di Lazio e Umbria su piede di guerra

(ANSA) – ROMA, 11 AGO – I comuni della Provincia di Roma, quelli di Frosinone ed anche dall’Umbria temono che i rifiuti della Capitale, ormai da parecchie settimane in emergenza, possono essere convogliati nei loro territori. Dopo il Consiglio comunale straordinario di ieri, oggi in Regione c’ è stato un incontro tra l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale Paola Muraro e l’assessore regionale ai Rifiuti Mauro Buschini per aprire un tavolo interistituzione sul tema della spazzatura di Roma. La presidente dell’Umbria Catiuscia Marini “non deve preoccuparsi” dell’ipotesi che i rifiuti di Roma finiscano ad Orvieto. Ha detto Muraro uscendo dall’incontro. Ma sul piede di guerra sono già i sindaci di Cassino e di San Vittore del Lazio, dove si trova un termovalorizzatore di Acea.

Condividi: