Scarcerato dissidente Iran arrestato per corruzione

(ANSA) – MILANO, 11 AGO – È stato scarcerato Mehdi Khosravi, il 37enne iraniano arrestato sabato 7 agosto a Dorio, in provincia di Lecco, su esecuzione di un mandato di cattura internazionale spiccato dalla magistratura dalla Repubblica Islamica nel 2009 per l’accusa di corruzione. Khosravi, che ha lo status di rifugiato in Gran Bretagna dal 2010, è stato interrogato davanti alla quinta sezione penale della Corte d’appello di Milano presieduta da Pier Angelo Guerriero. Il suo difensore Nicola Canestrini ha depositato in udienza i documenti per testimoniare lo status di rifugiato politico del suo assistito e le “persecuzioni” da lui subite in Iran. L’uomo è stato quindi scarcerato con il parere favorevole della procura generale. Da Parigi il figlio dello Scià Reza Pahlavi aveva nei giorni scorsi fatto appello al premier Renzi perché l’uomo venisse rilasciato in quanto dissidente politico già imprigionato e torturato in Iran all’età di 19 anni.

Condividi: