Bruxelles: media, raid per caccia a cugino fratelli kamikaze

(ANSA) – BRUXELLES, 13 AGO – Gli 8 raid della polizia nella notte tra giovedì e venerdì a Bruxelles sono stati compiuti per catturare Oussama Atar, 32 anni, “pericoloso” jihadista belga già noto ai servizi dal 2003 e cugino dei fratelli Khalid e Ibrahim El Bakraoui, kamikaze all’aeroporto e alla metro di Maalbeck lo scorso 22 marzo. Lo riferiscono media belgi. L’uomo venne arrestato 13 anni fa dalla polizia irachena alla frontiera tra Siria e Iraq per sospetto traffico di armi. Fu condannato a 10 anni per aver tentato di entrare in Siria con un passaporto non valido. In Iraq Atar è stato nelle prigioni americane di Abu Ghraib e Camp Bucca, in quest’ultima ha conosciuto Abu Bakr al-Baghdadi e gli altri leader dell’Isis. Nel 2010 la famiglia organizzò manifestazioni per chiederne la liberazione, poi avvenuta nel 2012 col suo rientro in Belgio.

Condividi: