Yemen: Msf, attacco a ospedale ‘inaccettabile’

(ANSA) – ROMA, 16 AGO – L’organizzazione Medici senza frontiere (Msf) ha definito “inaccettabile” l’attacco contro l’ospedale di Abs che ha causato ieri la morte di almeno 11 persone, incluso un membro del personale di Msf. Si tratta del quarto attacco contro una struttura Msf in Yemen in meno di 12 mesi. “Nonostante la recente risoluzione dell’Onu che chiede di porre fine agli attacchi contro le strutture mediche e nonostante le dichiarazioni di alto livello perché sia rispettato il Diritto Internazionale Umanitario, non sembra venga fatto nulla perché le parti coinvolte nel conflitto in Yemen rispettino il personale medico e i pazienti – ha sottolineato in una nota la responsabile dell’unità di emergenza in Yemen, Teresa Sancristóval -. Senza azioni, questi gesti pubblici restano privi di significato per le vittime di oggi”. L’ospedale di Abs, supportato da Msf dal luglio 2015, è stato parzialmente distrutto e tutti i pazienti e il personale sopravvissuti sono stati evacuati.

Condividi: