Calcio: Conte, i miei maestri dal Trap a Mazzone

(ANSA) – ROMA, 17 AGO – Messi in cascina i primi tre punti della stagione, il Chelsea celebra Antonio Conte dedicandogli la copertina del proprio magazine e un’intervista. “L’inizio di una nuova era” è il titolo sotto il volto dell’ex ct che, nel colloquio, parla delle prime sensazioni da Blue, elogia i suoi maestri e risponde sulle similitudini tra la Juventus che raccolse prima di aprire la serie di scudetti e l’attuale Chelsea, finito decimo nella scorsa stagione. “Sono molto entusiasta di questa nuova esperienza – spiega il tecnico italiano – Anche perché per me è la prima all’estero e in un campionato difficile come la Premier: anzi, per me, il più difficile del mondo, dal momento che ci sono fra le sei e le otto squadre in grado di vincerlo”. Fra gli allenatori incontrati in carriera, poi, Conte ricorda Trapattoni, Sacchi, Ancelotti, Zoff e Lippi (“fortunato ad averli”); ma anche Fascetti (“che mi fece debuttare in Serie A a 16 anni”) e Mazzone. “Grandi tecnici – conclude – dai quali ho cercato di prendere il meglio”.

Condividi: