Ue: Mattarella, la determina la politica non le banche

((ANSA) – PIEVE TESINO (TRENTO), 18 AGO – “Sprovvista delle sue autentiche ambizioni l’Europa non può esistere. Non sono le banche o le transazioni commerciali che hanno determinato l’Unione europea, ma uomini politici e parlamenti lungimiranti: non sono le crisi finanziarie che potranno distruggerla, ma soltanto la nostra miopia nel non riconoscere il bene comune”. Così il capo dello Stato, Sergio Mattarella, nella lectio degasperiana 2016 a Pieve Tesino, in Trentino. “Dare voce a chi, soprattutto tra i giovani, sente già l’Europa come il proprio ambiente di vita; tradurre in regole ciò che è già vissuto come naturale, talvolta persino avvertito come scontato; dare risposta a chi è in difficoltà, lavorando per una politica di solidarietà civile diffusa: questo è il compito dei politici per il futuro”.

Condividi: