Rio: giallo rapina, Feigen pagherà una multa di 10mila euro

(ANSA) – ROMA, 19 AGO – Il nuotatore statunitense James Feigen è stato nuovamente interrogato, per 4 ore, la notte scorsa ed ha chiesto scusa per le conseguenze del comportamento suo e dei tre compagni di squadra nel caso della falsa rapina. Potrà ora tornare negli Usa come hanno già fatto Ryan Lochte e, sempre la notte scorsa, Gunnar Bentz e Jack Conger. Feigen, indagato per falsa testimonianza dalla magistratura, ha raggiunto un accordo in forza del quale dovrà pagare una multa di 35mila reais (circa 10mila euro). Somma che verrà convertita in materiale sportivo da donare agli abitanti di una favela. Nella sua deposizione Feigen ha precisato di aver appreso delle dichiarazioni di Lochte dai media, e di considerarle non veritiere. Ha aggiunto anche di non sapere perché il compagno le abbia fatte. Alle 3:30 locali ha quindi lasciato la stazione di polizia in cui era stato ascoltato. Intanto, anche il Comitato olimpico statunitense ha chiesto scusa per l’accaduto e non ha escluso provvedimenti nei confronti degli atleti.

Condividi: