Immigrazione: in Gb resta a livelli record, riparte polemica

(ANSA) – LONDRA, 25 AGO – Resta a livelli record, secondo i dati riferiti al periodo marzo 2015-marzo 2016, il flusso di migranti verso la Gran Bretagna. Lo rivela l’Ons, l’istituto nazionale delle statistiche, stimando 327.000 nuovi ingressi dopo il picco assoluto dei 336.000 dei 12 mesi precedenti. E sui giornali dell’isola torna a scatenarsi la polemica. Il conservatore Daily Telegraph rilancia la richiesta di un freno ai “lavoratori non specializzati” provenienti da altri Paesi Ue – tema invocato a più riprese durante la campagna del referendum sulla Brexit – e ricorda come la stessa premier Theresa May abbia definito “prioritaria” la questione immigrazione nei futuri negoziati di divorzio da Bruxelles. Il progressista Guardian, tuttavia, nota come gli stranieri siano vitali in tutta una serie di comparti. A cominciare dagli ospedali del servizio sanitario nazionale britannico che senza l’apporto di 57.000 medici e infermieri ‘importati’ da altri Paesi europei, Italia inclusa, sarebbero al collasso definitivo.

Condividi: