In Russia si vendono i modellini degli “omini verdi”

(ANSA) – MOSCA, 27 AGO – In Russia si continua a celebrare l’annessione della Crimea, la penisola sul Mar Nero che Mosca ha strappato due anni e mezzo fa all’Ucraina attirandosi l’ira e le sanzioni dell’Occidente. L’ultima novità sono dei modellini da dipingere dei ‘vezhlivie liudi’ (“persone gentili”), anche noti come “omini verdi”: i soldati russi senza insegne di riconoscimento che hanno occupato la Crimea nel 2014. Accanto alle riproduzioni dei pezzi d’artiglieria sovietici e dei carri armati della Germania nazista, adesso nei negozi russi è possibile acquistare anche gli “omini verdi”. A produrli è la società ‘Zvezda’, specializzata in modellismo militare. In ogni confezione ci sono cinque pupazzetti da dipingere: quattro soldati a volto coperto e armati di kalashnikov, e un gatto. Il Cremlino ha a lungo negato che questi militari fossero soldati russi, poi però Putin ha ammesso l’intervento armato.

Condividi: