Isis: Turchia arresta 3 super-ricercati a confine Siria

(ANSAmed) – ISTANBUL, 1 SET – L’antiterrorismo turca ha arrestato nella provincia di Gaziantep, nel sud-est al confine con la Siria, tre sospetti che figuravano tra i terroristi dell’Isis più ricercati nel Paese. Secondo i media locali, la figura di maggior spicco è Talha Gunes, chimico ‘bombarolo’ dei jihadisti, che avrebbe partecipato a diversi attentati. In manette sono finiti anche Abdulmuttalip Demir, su cui pendeva una taglia di 600 mila lire turche (circa 180 mila euro), e la moglie Gamze. In loro possesso sono stati trovati 20 chili di tritolo, un giubbotto esplosivo e alcune armi. Il mese scorso, un attentato a un matrimonio curdo a Gaziantep, attribuito all’Isis, aveva provocato 56 vittime. Non è chiaro tuttavia se gli arrestati siano ritenuti responsabili anche di questo attacco. (ANSAmed).

Condividi: