A 11 politici-bipartisan vie nel Salento

(ANSA) – NARDò (LECCE), 8 SET – Undici nuove intitolazioni di via a Nardò e undici richiami a figure politiche, dal Che Guevara a Peppino Impastato, dai fratelli Mattei a Marco Pannella e alle vittime della strage brigatista di Acca Larentia: questa la decisione dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pippi Mellone eletto da una coalizione civica trasversale, capitanata dal movimento ‘Andare Oltre’. “Le nostre scelte? Paolo Di Nella (ultimo caduto degli anni di piombo a Roma, giovane ecologista missino, ndr), i fratelli Stefano e Virgilio Mattei, Almergio Grilz (primo reporter italiano morto in contesto bellico nel dopoguerra, ndr), Peppino Impastato, i tre ragazzi uccisi nella strage di Acca Larentia, Che Guevara, Giorgio Perlasca, Marco Pannella, Walter Rossi, Giorgina Masi e Luigi Stifani. Undici vie della nostra città – spiega Mellone – da oggi hanno i nomi di queste persone. Vite, esperienze, esempi che meritano di essere ricordati, senza steccati ideologici, politici o di altro tipo”.

Condividi: