Cyberbullismo a rischio suicidio, 50% vittime ci ha pensato

(ANSA) – CASTELGUELFO (BOLOGNA), 11 SET – Il cyberbullismo interessa il 7-8% della popolazione scolastica e, nonostante il bullismo incida per il 15%, colpisce più a fondo perché presenta un rischio più elevato di suicidi: il 50% di chi ammette di averlo subito dice di averci pensato, l’11% di averlo tentato, il 70% di aver fatto autolesionismo e una percentuale analoga di essere entrata in depressione. Alla ‘Teen Parade’ di Castelguelfo (Bologna) organizzata da Radioimmaginaria, webradio creata e gestita da adolescenti, la senatrice pd Elena Ferrara, promotrice del ddl contro il cyberbullismo, ha illustrato dati e raccontato l’iter della legge che si discuterà alla Camera già domani. Il disegno di legge, oltre alle possibilità di denunciare questi fenomeni al Telefono Azzurro, alle forze dell’ordine, specie la Polizia Postale, consente di chiedere la rimozione entro un dato periodo di contenuti lesivi pubblicati sui social. Nel caso in cui il contenuto non venisse rimosso ci si può rivolgere al Garante della Privacy. (ANSA).

Condividi: