Libia: governo Tripoli, attacco Haftar mina riconciliazione

(ANSA) – TUNISI, 12 SET – “L’attacco ai terminal petroliferi contrasta con il processo di riconciliazione nazionale e fa cadere le speranze dei libici nella realizzazione della stabilità”. E’ quanto afferma in una nota il Consiglio di presidenza del governo di accordo nazionale libico al termine di una riunione d’urgenza convocata ieri sera a Tripoli per discutere dell’attacco delle truppe del generale Haftar ai siti petroliferi di Ras Lanuf, Sidra e Zuetina. Secondo il Consiglio presidenziale “esistono forze straniere che stanno approfittando dell’occasione in alcune zone strategiche e vitali”.

Condividi: