Israele: nuovo attacco Barak a Netanyahu,condotta dissennata

(ANSAmed) – TEL AVIV, 15 SET – L’ex premier Ehud Barak è tornato ad attaccare Benyamin Netanyahu accusandolo di “condotta dissennata” che ha danneggiato la posizione strategica di Israele e minacciato la sua esistenza. In un articolo pubblicato sul Washington Post, e ripreso dai media israeliani, Barak – ministro della difesa di Netanyahu dal 2009 al 2013 – ha scritto che “il danno prodotto dall’irresponsabile condotta del premier nelle sue relazioni con la Casa Bianca è ora pienamente visibile”. Secondo Barak Israele avrebbe potuto ottenere molto di più dei 38 miliardi di aiuti militari in 10 dieci anni previsti dall’accordo firmato ieri a Washington, se Netanyahu non avesse “scelto di interferire in modo palese con la politica Usa”. E, a questo scopo, ha ricordato l’intervento del premier davanti al Congresso Usa nel marzo del 2015 per contrastare l’accordo con l’Iran, una mossa vista dalla Casa Bianca come “una interferenza senza precedenti” da parte di un leader straniero. (ANSAmed).

Condividi: