Siria, Usa: rammarico per uccisioni non intenzionali

(ANSA) – WASHINGTON, 18 SET – L’amministrazione Obama ha espresso il rammarico americano per la “perdita di vite non intenzionale” a seguito dei raid aerei della coalizione internazionale anti Isis a guida Usa, che ha ucciso decine di militari siriani. Visto quanto accaduto, Mosca è giunta alla conclusione che Washington difende l’Isis: questa la posizione espressa dalla portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova: “Se prima nutrivamo sospetti che tutto questo era per difendere Jebhat al-Nusra, adesso siamo giunti alla spaventosa conclusione che la Casa Bianca difende l’Isis”. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu si riunisce d’urgenza in queste ore a New York, per “consultazioni” sulla Siria.

Condividi: