Carceri: detenuto suicida in penitenziario Lucca

(ANSA) – LUCCA, 23 SET – Un detenuto tunisino di 28 anni si è suicidato impiccandosi all’interno del carcere San Giorgio di Lucca ieri sera. L’allarme è stato lanciato dagli agenti penitenziari che sono intervenuti subito. Sul posto è stato chiamato il 118 ma i sanitari hanno potuto solo constatare il decesso. E’ il secondo suicidio in Toscana in due giorni, dopo un caso analogo a Grosseto secondo quanto fa rilevare il sindacato di polizia Sappe. “A poche ore dalla morte per impiccagione di un ristretto a Grosseto, ennesima tragedia ieri nel carcere di Lucca; ieri sera un detenuto di nazionalità tunisina, 28 anni, arrestato ad agosto per tentata rapina e ristretto nella prima Sezione detentiva del carcere lucchese, si è impiccato alle sbarre della propria cella con delle lenzuola. Proprio ieri mattina lo stesso detenuto era stato condannato dal tribunale di Lucca a due anni per rapina”. “E’ stato fatto di tutto per salvarlo – riferisce il Sappe – purtroppo senza riuscirvi”.

Condividi: