Camorra: un murale per ricordare Giancarlo Siani

(ANSA) – NAPOLI, 23 SET – Napoli ricorda Giancarlo Siani, il giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985, con un murale in via Romaniello, non distante dal luogo in cui viveva e in cui fu ammazzato. Oggi, nel 31esimo anniversario della morte, l’opera, realizzata dagli Orticanoodles, pseudonimo del duo Wally e Alita, è stata inaugurata alla presenza di Paolo Siani, fratello del giornalista, del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del prefetto di Napoli Gerarda Pantalone. ”La memoria – ha detto Paolo Siani, fratello di Giancarlo e presidente della Fondazione Polis – è importante ed è per questo che chiediamo al sindaco di poter fare un’opera in ogni punto della città dove è caduta una vittima innocente. Questo murale è un segnale e la città deve ricordare le oltre 300 vittime innocenti di questa regione”.

Condividi: