Stalking: botte e minacce di morte all’ex moglie, arrestato

(ANSA) – BOLOGNA, 24 SET – Avrebbe perseguitato per anni l’ex moglie, con insulti e minacce di morte. Due giorni fa, le ha rotto il naso a pugni. Il marito stalker è un 52enne originario del Modenese e arrestato dalla polizia di Bologna per atti persecutori aggravati ai danni dell’ex coniuge, bolognese di 45 anni. Le manette sono scattate ieri quando si è presentato per l’ennesima volta sotto la casa del centro storico dove la donna vive coi due figli minorenni della coppia: dopo averla fatta affacciare alla finestra, le ha gridato offese e minacce di morte (‘Sei una p…, Non devi più vivere’). Mercoledì aveva fatto la stessa scena, giovedì l’aveva mandata in ospedale aggredendola a pugni in faccia davanti alla scuola di uno dei figli (10 giorni di prognosi per il naso fratturato). La donna lo aveva già denunciato più volte dal 2012 e quest’anno il 52enne aveva ricevuto due provvedimenti di divieto di avvicinarsi a lei e ai figli: il primo del Tribunale per i Minorenni a maggio, l’altro l’8 settembre dal Tribunale. (ANSA).

Condividi: