Papa a sindaci terremoto, verrò come promesso

(ANSA) – ASCOLI PICENO, 28 SET – Il papa ”ha confermato che verrà nelle zone del terremoto. ‘Non l’ho fatto finora per non intralciare le operazioni di soccorso’ ha detto, ma verrà”. Così il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, che insieme al primo cittadino di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci e al vescovo di Ascoli mons. Giovanni D’Ercole ha preso parte all’udienza generale oggi in piazza San Pietro, per poi incontrare brevemente il pontefice. Da Ascoli un migliaio i fedeli presenti all’udienza, e numerosi terremotati, compresa una bimba di Capodacqua, che il papa ha accarezzato. ‘Santità, venga a trovarci, a vedere le nostre terre martoriate’ ho detto al pontefice – racconta all’ANSA un emozionatissimo Petrucci – e lui mi ha risposto che verrà, che non è venuto finora, e non verrà subito perché non vuole interferire con i soccorsi”. Castelli aggiunge di aver sentito Francesco dire ”verrò con discrezione”. Una data comunque non è stata ancora ipotizzata.

Condividi: