Cina: almeno 32 dispersi per frane causate da tifone Megi

(ANSA) – PECHINO, 29 SET – Sono almeno 32 i dispersi a causa di due frane abbattutesi sui villaggi cinesi di Sucun e Baofeng, nella provincia orientale di Zhejiang, provocate dal passaggio del tifone Megi, il 17/mo della stagione, già responsabile di una vittima in Cina e di quattro a Taiwan. Secondo i media locali, le attività dei soccorritori hanno consentito finora di salvare 15 persone a Sucun, mentre altre 26 mancano all’appello. A Baofang risultano dispersi in sei, tutti residenti nelle case spazzate via dalla frana. Con venti fino a 120 km/h e pesanti piogge, Megi ha portato, nel passaggio su Cina e Taiwan, alla cancellazione di centinaia di voli, alla chiusura di scuole e autostrade, provocando ingenti danni alle infrastrutture per diverse decine di milioni di dollari.

Condividi: