India, ‘colpiti terroristi in Kashmir’

(ANSA) – NEW DELHI, 29 SET – L’India ha annunciato di avere realizzato “operazioni chirurgiche” contro “basi terroristiche” in aree del Kashmir sotto controllo del Pakistan, “causando un importante numero di vittime”. In una conferenza stampa a New Delhi, il direttore generale delle operazioni militari, generale Rambir Singh, ha spiegato che “le operazioni sono conseguenza degli attacchi terroristici dell’11 e 18 settembre nelle zone di Poonch e Uri”. “Nonostante le nostre sollecitazioni al Pakistan – ha ancora detto – affinché il territorio sotto il suo controllo non fosse utilizzato per attività terroristiche, nulla è stato fatto”. Il gen. Singh ha infine detto che “nessuna vittima indiana è stata registrata durante queste operazioni”.

Condividi: